Comunicato del 03/05/2018
    Settore: Fp Teramo
Minori abbandonati, senza stipendi gli operatori della cooperativa sociale

Vogliamo denunciare la situazione lavorativa dei dipendenti della cooperativa Infanzia e adolescenza, che gestisce presso la località Collemoro di Bellante una comunità educativa per minori allontanati dai nuclei familiari di origine su provvedimento dell'autorità giudiziaria (tribunale dei minori) o su richiesta dei servizi sociali di competenza.
I lavoratori devono percepire le mensilità di novembre e dicembre 2017; gennaio, febbraio e marzo 2018. Abbiamo svolto tre incontri presso l'ufficio relazioni industriali della Provincia di Teramo, dove la cooperativa aveva preso degli impegni affinché si potessero risolvere una volta per tutte le annose questioni riguardanti il pagamento degli arretrati. Una quarta riunione era stata concordata per ieri, 2 maggio, affinché si potesse raggiungere un accordo sulle retribuzioni arretrate.
In modo del tutto irrispettoso, sia dei lavoratori che delle istituzioni, la cooperativa non si è presentata all'incontro. Vorremmo ricordare ai dirigenti della cooperativa che solo il forte senso di responsabilità e la professionalità degli operatori hanno impedito pesanti conseguenze e riflessi negativi sulla attività e sui soggetti ivi ospitati: stiamo parlando di minori abbandonati.
La misura è colma, non è più possibile giocare con i diritti di chi, anche a proprie spese, manda avanti un servizio importantissimo per la società. Chiederemo immediatamente al Prefetto di convocare un tavolo istituzionale con tutte le parti in causa, non lasceremo nulla di intentato affinché i giusti diritti dei lavoratori vengano rispettati e i fruitori del servizio non siano abbandonati al proprio destino.

 

Per la Fp Cgil Teramo, Amedeo Marcattili


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it