Disabili e pensioni: in piazza con Carrozzine Determinate

Disabili: la Cgil aderisce alla manifestazione di Carrozzine Determinate - "Non siamo cittadini di serie B", presidio a Pescara l'8 febbraio

 

La Cgil Abruzzo Molise e la Cgil provinciale di Pescara aderiscono alla manifestazione nazionale "Non siamo cittadini di serie B", rilanciata per la provincia di Pescara dall'associazione Carrozzine Determinate. L'appuntamento, come avverrà in molte altre città italiane, è per venerdì 8 febbraio, alle ore 16, davanti alla Prefettura di Pescara. Al grido di "Siamo disabili ma non cretini!" e "Ci girano le ruote" tutte le persone sensibili alle problematiche della disabilità scenderanno in piazza venerdì per reclamare la pensione di invalidità al pari del reddito di cittadinanza, per consentire anche ai disabili di non essere costretti a vivere al di sotto della soglia di povertà. "Le persone con disabilità - sottolineano i segretari generali della Cgil Abruzzo Molise e di Pescara, Carmine Ranieri e Luca Ondifero - non possono essere trattate come cittadini di serie B. Assistiamo a provvedimenti che vorrebbero favorire l'occupazione e tutelare chi è senza lavoro, a partire dal reddito di cittadinanza, ma sembra che la politica abbia dimenticato i disabili e i loro problemi. Da troppo tempo il sociale non sembra essere tra le priorità dei governi ed è necessario invertire la rotta. Proprio per questo aderiamo alla manifestazione e sosterremo in ogni modo Carrozzine Determinate nella sua battaglia".


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it